24

aprile

2018

Occhio alle diete dell’ulitm’ora – Il Gazzettino

Parla il dietologo Luigi Oliva
Testo tratto da “Il Gazzettino” del marzo 1997

La storia è sempre la stessa: comincia l’estate, e all’ultimo momento si cerca di rimediare ai chili accumulati durante l’inverno. Ma attenzione. Rinunciare al dolce e alla pastasciutta con tanto parmigiano può non essere la soluzione più efficace.


Così la pensa il dottor Luigi Oliva, 40 anni, dietologo, secondo il quale i dimagrimenti tempestivi sono dannosi e controproducenti nella maggior parte dei casi.

“E’ risaputo che chi perde peso troppo velocemente, altrettanto velocemente recupera i chili smaltiti. Il metabolismo si modifica e brucia meno calorie. Infatti chi ha fatto troppe diete nella sua vita, quando riprende ad alimentarsi normalmente, non solo riacquista il peso, ma in genere prende anche qualche chilo in più. E da un punto di vista psicologico, una dieta sbagliata, in soggetti già predisposti, può essere una delle cause dei disturbi alimentari, come l’anoressia e la bulimia. Consiglio dunque, achi vuole dimagrire, di rivolgersi a un medico, che possa fare una diagnosi e studiare una dieta personalizzata ed efficace”.

Ma c’è anche chi si da allo sport.
Non a caso da aprile in poi, le palestre sono stracolme di giovani e meno giovani, che si iscrivono sperando di riuscire a tornare in forma in tempo per andare in spiaggia, senza rinunciare a quei costumini succinti che affollano le vetrine dei negozi.