25

febbraio

2018

La centralità della persona

La persona che entra in contatto con noi, già dalla prima telefonata si inserisce in un sistema di accoglienza e trattamento peculiari appositamente voluti e pensati, dove anche i particolari hanno unsignificato e non sono lasciati al caso.

L’idea di base riguarda in generale l’offrire un luogo e delle persone preparate in grado di comprendere, venire incontro, far sentire a proprio agio il paziente,dall’inizio alla fine del percorso e dargli opportunità personalizzate per la cura di sé nel miglior modo possibile.

Dal punto di vista pratico questo si esplica in modalità organizzative, relazionali e ambientali appositamente create. Già a partire dal personale preposto alla ricezione delle telefonate e alla pianificazione degli appuntamenti vi è un atteggiamento di massima cordialità, flessibilità e disponibilità nel dare corretti chiarimenti e informazioni, nel trovare un momento per le visite che sia idoneo per il paziente in relazione ai suoi impegni quotidiani e lavorativi, così da rendere agilmente fattibile e costante la frequentazione dell’ambulatorio.

Quest’ultimo poi, è predisposto all’accoglienza e all’agio dei pazienti anche dal punto vista materiale ed estetico. Lo spazio, ampio e molto curato, è suddiviso in una reception, in un’ampia e confortevole sala d’attesa e negli studi, ciascuno dedicato a un’attività e a uno specialista. L’atmosfera è calda e rilassata, ammorbidita da un leggero sottofondo musicale diffuso. L’arredamento, nei colori del legno, del bianco e del grigio scuro, è di tipo minimalista, ricercato e raffinato. La finalità di questo ambiente è innanzitutto predisporre la migliore accoglienza per la persona che giunge da noi portando un disagio e darle sin dal momento in cui entra la percezione di stare già meglio, di essere entrata in un luogo appositamente studiato per farle ricostruire e ritrovare uno stato di benessere e di salute.

L’ordine, l’accuratezza, il minimalismo e la cura estetica hanno anche una funzione “educativa”: in particolare le persone che soffrono di sovrappeso ed obesità, spesso caratterizzate da uno stile alimentare e anche di vita vago, disordinato, con confini labili, hanno bisogno di imparare l’essenzialità, l’ordine, il rigore e di sentire in queste modalità un modo per vivere meglio.

 

Articoli correlati