17

febbraio

2018

Early Adiposity Rebound

Il fenomeno dell’obesità infantile è caratterizzato da un mix di fattori genetici ed ambientali

Dalle rilevazioni del 2016 effettuate dal sistema di sorveglianza nazionale Okkio alla salute è risultato che i bambini in sovrappeso rappresentano il 21,3% della popolazione infantile ed i bambini obesi il 9,3%, compresi i bambini gravemente obesi che rappresentano il 2,1% con prevalenze più alte nelle regioni del Sud e del Centro.
Rispetto alle rilevazioni effettuate nel 2008-2009 il fenomeno dell’obesità è diminuito, ma rispetto alle rilevazioni del 2014 si è osservato un leggero aumento del sovrappeso.
Premesso che il fenomeno dell’obesità infantile è caratterizzato da un mix di fattori genetici ed ambientali, i fattori di rischio precoci ( tra 0 e 5 anni) e predittivi possono essere riassunti in :
• presenza di obesità nei genitori;
• peso neonatale elevato;
• eccessivo incremento di peso nel primo anno di vita;
• early adiposity rebound in età inferiore ai 5 anni.

Early Adiposity Rebound

 

La nostra composizione corporea è caratterizzata da massa grassa, massa muscolare e acqua intra ed extracellulare; tali componenti sono in continua mutazione durante le fasi vitali dell’organismo ed in particolare la  percentuale di massa adiposa (per cento della massa corporea totale) presenta nel corso della crescita variazioni fisiologiche con un’alternanza di periodi di aumento e di diminuzione rappresentate dall’andamento del grafico del body mass index in funzione dell’età .

Nella popolazione generale in età pediatrica, dopo l’età di un anno infatti, i valori di BMI diminuiscono per poi stabilizzarsi e riprendere ad aumentare mediamente solamente dopo l’età di 5-6 anni. L’età alla quale si raggiunge il valore minimo prima dell’aumento fisiologico del BMI si chiama adiposity rebound AR e mediamente corrisponde all’età appunto di 5-6 anni.

 

 

E’ stato  dimostrato  che se  l’AR se inizia “anticipatamente”, nell’età 2-5 anni, invece che all’età di 5-7 anni viene definito come Early Adiposity Rebound  e rappresenta un fattore di rischio ed al contempo un marker di riconoscimento per il successivo sviluppo di sovrappeso ed obesità nell’età adolescenziale ed adulta.

Questo marker ci conferma come lo stato del BMI nei primi anni di vita ha un valore predittivo basso per lo sviluppo successivo di obesità in quanto adulti obesi non sono stati obesi nel periodo prescolare ma semplicemente hanno avuto un Early Adiposity rebound per esempio a tre anni anziché a sei anni come solitamente riscontrato in adulti sani normopeso.

Fonti :

“Early adiposity rebound”: indicatore precoce di rischioper lo sviluppo di obesità e di complicanze metaboliche. Maurizio Iaia Pediatra di famiglia e di comunità, AUSL Cesena, ACP Romagna

Okkio alla salute: i dati nazionali 2016

 

Federica Mercuri-dietista-

Articoli correlati