9

gennaio

2018

Neoplasie del colon: cause e tipologie

Le neoplasie colorettali comprendono sia le forme benigne , che per la maggior parte dei casi sono costituite dagli adenomi, che quelle maligne, che comprendono l’adenocarcinoma o  cancro colorettale (CCR).

Neoplasie benigne

I polipi sono protrusioni macroscopicamente visibili sulla superficie mucosa dell’intestino, la cui grandezza varia da millimetri ad alcuni centimetri.  Possono essere classificati in sessili o peduncolati e possono essere singoli o multipli.

Le neoplasie maligne

Le neoplasie maligne sono costituite essenzialmente dal cancro colorettale (CCR).

Il CCR costituisce da solo il 95% di tutti i tumori maligni del colon, è al terzo posto per incidenza tra le malattie neoplastiche nell’uomo e secondo nella donna e costituisce la quarta e terza causa di morte per cancro nella donna e nell’uomo rispettivamente.

Le cause e i fattori di rischio

I principali fattori di rischio sono fattori non modificabili quali l’età superiore ai 50 anni o soggetti giovani che presentano una storia familiare di malattia,  ma anche fattori modificabili quali obesità, sovrappeso e vita sedentaria, dieta ipercalorica, iperlipidica e povera di fibre, ricca di grassi saturi, alcool e fumo. Diversi studi effettuati sugli animali correlano infatti dieta ricca di grassi e il rischio di sviluppare la neoplasia come anche un aumento del rischio in soggetti con Body Mass Index superiore a 30.

Anche una dieta povera di fibra facilita il rischio di malattia poiché si permette  il contatto di metaboliti degli acidi biliari, mutageni e carcinogeni fecali con la mucosa intestinale per un transito rallentato.

Federica Mercuri-dietista-

Fonte: Manuale di Gastroenterologia Unigastro edizione 2013-2015

Articoli correlati