Il BMI (o IMC = Indice di massa corporea) è il valore numerico ottenuto dal rapporto del peso espresso in Kg e l’altezza espressa in m al quadrato, è l’indicatore oggi più utilizzato nella valutazione clinica e nella classificazione del sovrappeso e dell’obesità.

Nonostante sia un metodo di misurazione del grasso totale più accurato rispetto al peso corporeo considerato da solo, questo metodo presenta dei limiti di cui bisogna tenere conto:

  • in soggetti con massa muscolare molto rappresentata il grasso corporeo totale viene sovrastimato dal BMI;
  • in soggetti che hanno subito una perdita muscolare (es. soggetti anziani o soggetti allettati per lunghi periodi di tempo) la quantità di grasso corporeo viene sottostimata dal BMI;
  • i soggetti con statura inferiore ai 150 cm o superiore ai 200 cm presentano valori di BMI rispettivamente molto elevati o molto bassi, anche se non rientrano in realtà nelle categorie di sovrappeso e sottopeso.

Il calcolo del BMI non può essere utilizzato da solo per fare una diagnosi ma va contestualizzato in base alla composizione corporea e alla storia del peso . E’ sempre consigliabile rivolgersi a un medico se si pensa di avere un problema di peso o con il cibo.

Nel mese di novembre e dicembre 2018 Ti offriamo una visita gratuita con i nostri Esperti per illustrarti il nostro metodo

Prenota al numero 041 5317638

oppure contattaci

VALORI DI RIFERIMENTO

Sottopeso

< 18.5

Normopeso

da 18.5 a 24.9

Sovrappeso

da 25.0 a 29.9

Obesità di classe I (moderata)

da 30.0 a 34.9

Obesità di classe II

da 35.0 a 39.9

Obesità di classe III

BMI > 40

I tuoi dati

Il tuo BMI è: