21

novembre

2017

Gli altri hanno una forza di volonta maggiore della mia

Non è questione di forza di volontà ma di sostenibilità della diete nel lungo periodo. La dieta è sostenibile se si esce dalla rigidità e ci si rapporta a un piano alimentare che soddisfi i bisogni energetici; se di contempla la trasgressione alimentare come facente parte del programma, se si è più benevoli con se stessi e si è in grado di concedersi qualche strappo. La forza di volontà se si traduce nel rispetto rigido della dieta porta inevitabilmente al fallimento. Chi riesce a perdere i chili in eccesso e a mantenerli nel lungo periodo non possiede maggiore forza di volontà ma dimostra di avere una maggiore flessibilità. La trasgressione alimentare rinforza la capacità di tornare e rispettare la regola.